Parco nazionale svizzero

Parco nazionale svizzero

 aperto  aperto in parte   chiuso 

Incredibile, ma vero: nell’angolo più orientale della Svizzera il mondo è rimasto come ai tempi dei nostri bisnonni. 170 chilometri quadrati di natura incontaminata, sui cui processi di evoluzione da ormai 100 anni l’uomo non è più intervenuto.

100 anni fa un manipolo di visionari fondava il Parco nazionale svizzero, dando vita così a una singolare oasi naturalistica. Spinti dai progressivi mutamenti ambientali, alcuni ferventi ambientalisti provenienti dalla cerchia dei naturalisti si posero come scopo quello di conservare in Engadina un angolo di natura primigenia per i posteri. Tanto visionario quanto unico fu, ai tempi, il loro progetto di istituire nei Grigioni il primo Parco nazionale mitteleuropeo: dal 1914 l’intera area è protetta. E non si intervenne nemmeno nel 1951, quando imperversò un incendio boschivo. Attualmente nel Parco nazionale svizzero vivono oltre 5000 specie animali. Di eccezionale ricchezza anche la flora, con oltre 650 diverse varietà.

Centro del Parco Nazionale Zernez
Centro del Parco Nazionale Zernez
Di più
La invitiamo a stupirsi, ma anche a metter mano e ad attuare.
Norme di tutela
Norme di tutela
Di più
80 km Wanderwege und 21 verschiedenen Routen machen den Nationalpark zum wahren Wanderparadies.
Un po’ di scienza
Un po’ di scienza
Di più
Come si sviluppa la natura senza l’intervento dell’uomo
Escursioni
Escursioni
Di più
Gli 80 km di sentieri escursionistici e i 21 diversi itinerari ne fanno un autentico paradiso del trekking.
Col treno al Parco Nazionale
Col treno al Parco Nazionale
Di più
Al Parco Nazionale si inizia già come in una fiaba.
Impressione
Impressione
Di più
Nel lembo più orientale della Svizzera il mondo è ancora così com’era ai tempi dei nostri bisnonni.
In treno nel parco nazionale
In treno nel parco nazionale
Di più
Raggiungete comodamente in trenino le porte del parco nazionale.

Ulteriori informazioni

Cerca pernottamento