La storia di Celerina

La storia di Celerina

 aperto  aperto in parte   chiuso 

Come la gran parte dei comuni dell'Alta Engadina, Celerina risulta registrato a partire dal 1139. Dal termine «Tschlarina» è nato il suo attuale nome romancio «Schlarigna». Già nel 16.mo secolo Celerina (dal termine  Celler = Cantina) aveva la costituzione propria, che regolava l'amministrazione del comune, compresi i diritti e i doveri dei suoi cittadini: quelli più anziani avevavo il diritto di parola.

Essi obbligarono tutti quelli che chiedevano la residenza a parlare romancio, e ad adattarsi completamente alle abitudini del luogo. Oggi i nuovi residenti godono di libertà decisamente maggiori, e chi trascorre qui le sue vacanze ha accesso diretto al comprensorio sciistico: Celerina, come St. Moritz, è situata ai piedi della ski area di Corviglia/Marguns.

Entrambe le località hanno in comune anche un'altro pezzo importante di storia della valle: la pista di bob olimpionica. Grazie suoi concerti jazz negli alberghi di Celerina, la località si è conquistata il nome di «New Orleans delle Alpi». Chi invece ricerca la pura tranquillità nella natura, la troverà nel pittoresco bosco di Staz.