La storia di Madulain

La storia di Madulain

 aperto  aperto in parte   chiuso 

E' il più piccolo villaggio degli 11 in Alta Engadina, e conta 180 abitanti: originariamente il suo nome era Madulene, sino al 1943 Madulein, oggi Madulain. In molte famiglie si parla a casa il romancio.

Su una roccia che sovrasta il paese si trovano le rovine, risalenti al 1251 della fortezza di Guardaval che fu edificata dal vescovo di Coira. Essa fu un tempo una delle proprietà della potente famiglia Planta, ma non fu mai abitata e fu già abbandonata nel 15.mo secolo. Da questa altezza il panorama sull'Engadina è meraviglioso.

Merita una visita anche la chiesa tardo-gotica di San Batrumieu. Essa fu edificata nel 1510, poco prima che Madulain si separasse definitivamente dal grande paese confinante di Zuoz, per diventare un comune autonomo (1543). Le chiavi sono reperibili presso l'ufficio del turismo, oltre a tante altre interessanti informazioni.

Cerca pernottamento