La storia di S-chanf

La storia di S-chanf

 aperto  aperto in parte   chiuso 

Le prime tracce di insediamenti umani furono rinvenute dall'ufficiale forestale Eduard Campell nel 1932: vasi di argilla risalenti al 600 a. C. S-chanf è nominata per la prima volta nel 1139.

Come in tante altre località nei Grigioni, nel 16.mo secolo qui si verificavail fenomeno dell'emigrazione, una tradizione che portò anche molto benessere economico. I pasticceri prestavano il loro servizio a Le Havre, Bordeaux, Breslau e Königsberg, facendo carriera e riportando in patria i loro risparmi. Nel 1806 S-chanf contava 450 abitanti, ed era il comune più popolato di tutta l'Alta Engadina.

Oggi questo villaggio è noto soprattutto per essere l'arrivo della maratona engadinese di sci di fondo, e conta 600 abitanti, dei quali la metà parla il romancio. Il centro storico del villaggio è rimasto intatto, e trasmette un fascino autentico del tutto particolare. la natura davanti alla porta è talmente unica, che è stata messa sotto protezione: S-chanf è direttamente all'ingresso dell'unico Parco Nazionale della Svizzera. 

Cerca pernottamento