La storia di Sils

La storia di Sils

 aperto  aperto in parte   chiuso 

In un'epoca antica, così narra una leggenda, quando Sils-Maria si chiamava ancora “Seglias-Majoria”, la fattoria sui prati, ed era una stazione di scambio per chi viaggiava a cavallo proveniente dal passo Maloja. Qui i viaggiatori si scambiavano i cavalli, si rifocillavano o acquistavano un barile di trote di lago messe sotto sale dai pescatori di Sils.

Un giorno accadde che al disgelo il lago e l’Inn straripassero, inondassero prati e bosco e che lil villaggio rimanesse isolato. Ma sulle montagne dei Grigioni la solidarietà non conosceva limiti: siccome le cantine degli abitanti di Sils erano allagate, e quindi la popolazione era costretta alla fame, venne messo a punto un sistema per consegnare rifornimenti: si prepararono palle fatte di aghi di pino che racchiudevano all'interno alimenti semplici, e che venivano trasportate dalla corrente del lago, sospinte dal vento di Maloja.

Cerca pernottamento